Agenzia Giuffrè Francis Lefebvre di Terni Viterbo Civitavecchia

L'agenzia Giuffrè Francis Lefebvre di Terni Viterbo Civitavecchia si occupa del settore giuridico fornendo ai professionisti risposte e soluzioni alle loro esigenze attraverso sistemi editoriali integrati, cartacei e digitali.

Corso in evidenza ___________________

Novità della settimana

copertina del libro assente

TRATTATO DEL CONTRATTO

€ 125.00 € 118.75
IN ARRIVO

PROVVEDIMENTI CAUTELARI

€ 95.00 € 90.25
IN ARRIVO

NUOVI PARAMETRI FORENSI 2022

€ 22.00 € 20.90
IN ARRIVO

I più venduti

CODICE DELLA GIUSTIZIA SPORTIVA FIGC

CODICE DELLA GIUSTIZIA SPORTIVA FIGC

€ 32.00 € 30.40
5-7 GIORNI

MANUALE DI PROCEDURA PENALE

MANUALE DI PROCEDURA PENALE

€ 82.00 € 77.90
5-7 GIORNI

BILANCIO D'ESERCIZIO

BILANCIO D'ESERCIZIO

€ 59.00 € 56.05
5-7 GIORNI

Webinar

MASTER DIRITTO DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI
MASTER DIRITTO DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI
A partire da:
€ 855.00
€ 684.00

LE PROCEDURE TELEMATICHE
LE PROCEDURE TELEMATICHE
A partire da:
€ 410.00
€ 345.00

MARKETING E PERSONAL BRANDING DELL'AVVOCATO
MARKETING E PERSONAL BRANDING DELL'AVVOCATO
A partire da:
€ 530.00
€ 480.00

IL CONTENZIOSO BANCARIO
IL CONTENZIOSO BANCARIO
A partire da:
€ 345.00
€ 276.00

Le tue prenotazioni

Non hai ancora prenotato alcun libro.

Assistenza

NEWS
Effetti pratici della natura preventiva del provvedimento di ammonimento, anche se correlato a condotte penalmente rilevanti
L’intervento del Questore non è ancorato ai medesimi presupposti di quello penale, distinguendosene sia sul piano della ricognizione dei fatti che lo legittimano, sia in relazione ai mezzi di prova utili al loro accertamento.

Codice di giustizia sportiva FIGC: “Strumento fondamentale per una giustizia sportiva veloce e giusta”
A confronto, ieri mattina a Roma, sul volume Codice di giustizia sportiva FIGC edito da Giuffrè Francis Lefebvre, esponenti di spicco del mondo dello sport e rappresentanti delle istituzioni.

Le casse di previdenza e il rischio sistematico
Dovrebbe essere ormai noto a tutti i professionisti che: 1) le Casse di Previdenza e Assistenza sono organismo di diritto pubblico e dunque tenute all’applicazione delle regole dell’evidenza pubblica, perché posseggono i tre requisiti caratterizzanti tali organismi.

Risarcimento ex legge Pinto: la Cassazione definisce cosa è possibile pignorare
A seguito di un provvedimento che risarcisce il privato per le c.d. “lungaggini processuali”, stabilito dalla legge n. 89 del 24 marzo 2001 (c.d. legge Pinto), il danneggiato può soddisfarsi unicamente mediante pignoramento contabile, mentre ogni altra forma di esecuzione non è consentita.

La Redazione augura a tutti buon ponte dell’Immacolata
In occasione della festa del Patrono di Milano, Sant’Ambrogio, e dell’Immacolata Concezione, le pubblicazioni saranno sospese e riprenderanno con regolarità lunedì 12 dicembre.

Per la violazione dell’obbligo di rintracciabilità dei prodotti alimentari risponde il responsabile del singolo punto vendita
Nel caso in cui venga riscontrata la mancata osservanza di un obbligo in materia di sicurezza alimentare all’interno di un punto vendita facente parte di una struttura più articolata e complessa, è il responsabile della singola unità ad essere chiamato a rispondere dell’illecito amministrativo.

Reintegra del lavoratore e giustificato motivo di licenziamento alla luce dei recenti interventi della Corte Costituzionale
Richiamando due recenti pronunce della Corte Costituzionale, la Cassazione accoglie il ricorso di una lavoratrice licenziata volto alla reintegrazione nel posto di lavoro.

Accede abusivamente alla mail e modifica la password: ricorre l’aggravante specifica del danneggiamento del sistema?
L’imputato accedeva all’indirizzo di posta elettronica della persona offesa, ne cambiava le credenziali d’accesso e inoltrava mail riservate. Tale condotta integra un’ipotesi aggravata del reato di accesso abusivo ad un sistema informatico? La Suprema Corte risponde al quesito in un’interessante e recente sentenza.

Ponte Morandi, il Tribunale di Roma boccia la class action contro Autostrade
Respinta la richiesta di risarcimento ad Aspi. L’art. 7 della legge n. 31/2019, infatti, limita l'applicazione della nuova disciplina alle condotte illecite poste in essere successivamente al 19 maggio 2021, data di entrata in vigore del provvedimento.

Dal Garante Privacy multa di 2 milioni per il social network Clubhouse
Il social è basato sulle interazioni vocali, che si svolgono nelle cd. “stanze di conversazione”. Gli utenti possono scegliere di aprire una stanza tematica o di accedere ad una altrui come ascoltatori, con la possibilità di conservare e registrare le conversazioni. Con oltre 90mila utenti in Italia e più di 16 milioni in tutto il mondo, ha acquistato popolarità crescente durante la pandemia da COVID-19.

Il volantinaggio sindacale via mail è coperto dalle tutele dello statuto dei lavoratori
Confermata la condanna per comportamento antisindacale di una società che aveva sanzionato un RSU per aver inviato comunicazioni sindacali via mail ai colleghi.

La domanda di demolizione va proposta nei confronti di tutti i comproprietari
La domanda di demolizione veniva proposta nei confronti del solo marito. La moglie, con opposizione di terzo, denunciava la sua erronea esclusione dal giudizio pur essendo comproprietaria. La Suprema Corte, a definizione della controversia, ricorda un importante principio in tema di litisconsorzio necessario.

L’ordine da seguire nella riduzione delle diposizioni testamentarie lesive è tassativo e inderogabile
Se il de cuius ha fatto più donazioni o disposizioni testamentarie, in prima linea sono soggette a riduzione, fino a esaurimento dei beni che ne formano oggetto, le disposizioni testamentarie; successivamente si passa alle donazioni (art. 555, comma 2, c.c.) [...].

Più magistrati di sorveglianza: firmato dal Ministro della Giustizia il decreto
Il decreto ministeriale, dando seguito a quanto previsto dalla legge di bilancio del 30 dicembre 2021, stabilisce un ampliamento di 21 unità.

Il “patema d’animo” causato dal naufragio della Costa Concordia è compreso nel danno morale
Pronunciandosi sul ricorso di una lavoratrice che prestava servizio sulla Costa Concordia, la Suprema Corte si sofferma sulla qualificazione del “patema d’animo” come danno non patrimoniale.

La disattenzione della persona caduta a causa di una buca sulla strada non basta ad escludere la corresponsabilità del Comune
Confermato il risarcimento a una donna, vittima di un capitombolo durante una passeggiata tra le bancarelle di un mercato rionale. Il fatto che quest’ultima avrebbe dovuto, con una maggiore diligenza ed attenzione, avvedersi della sconnessione, tra l’altro evidente, esistente sul tratto stradale percorso, non è dato sufficiente per escludere ogni responsabilità dell’ente locale.

Corte Costituzionale: il termine a difesa deve essere riconosciuto anche nel giudizio direttissimo
La necessità di una piena garanzia del diritto di difesa – che si traduce nel carattere effettivo della scelta sui riti alternativi assicurato dal riconoscimento di condizioni, materiali e temporali, che consentano all’imputato un’adeguata ponderazione della propria strategia processuale – vale a maggior ragione nel giudizio direttissimo, segnato da un rapido avvicendamento delle fasi processuali.

Recupero delle agevolazioni fiscali: alle Sezioni Unite la distinzione tra crediti inesistenti e crediti non spettanti
Gli orientamenti giurisprudenziali in seno alla sezione tributaria della Cassazione hanno registrato un contrasto interpretativo sul tema della distinzione tra crediti di imposta inesistenti e crediti non spettanti, ai fini dell’individuazione del termine di decadenza per l’azione di recupero da parte del Fisco.

La richiesta di riesame del sequestro preventivo di somme di denaro è ammissibile anche prima dell’esecuzione della misura
Il sequestro preventivo finalizzato alla confisca diretta di somme di denaro, poiché riferibile ad un bene fungibile e ovunque reperibile, determina, a prescindere dalla sua esecuzione, un’immediata lesione nella sfera giuridica della persona.

Ingegnere contro il Comune per indebito arricchimento: come si calcola l’indennizzo dovuto?
A seguito della prestazione professionale resa ad un Comune per la predisposizione del Piano per gli insediamenti produttivi, un ingegnere ha chiesto in sede giurisdizionale il pagamento dell’indennizzo per indebito arricchimento, chiedendo anche gli interessi di mora. La richiesta non può però essere totalmente accolta.

GIUFFRÈ FRANCIS LEFEBVRE S.P.A.
Agenzia di Terni Viterbo Civitavecchia
SEGUICI SU
Barberisi sas di Barberisi Pasquale
viale Campofregoso 28, Terni
P.IVA 00653070557
0744422975 - 3356128191  -  
giuffre francis lefebvre
© Giuffrè Francis Lefebvre S.p.A. - Capitale Sociale € 2.000.000 i.v. - Sede legale: via Busto Arsizio, 40 - 20151 Milano P.IVA 00829840156 | Società a socio unico. Società soggetta alla direzione e coordinamento di Lefebvre Sarrut Société Anonyme | Governance | Privacy